Tag: Lego

Lego-rover-marziano

La crasi perfetta fra l’idealismo del giovane bambino e la professionalità dell’ingegnere (se può definirsi tale). Il connubio più perfetto fra gioco e lavoro. Il punto d’incontro fra divertimento e serietà lavorativa.

No, non sto parlando della vostra tribuna politica preferita, bensì del modellino Lego di ExoMars 2020. Trattasi di un rover marziano che si prevede camminerà sulla rossa superficie nel 2020.

Credete che sia l’ennesimo modello a disposizione degli omini gialli (che fino alla fine ci conquisteranno), e potrebbe anche essere così, ma almeno nella sua funzione originaria il Lego-rover è uno strumento di lavoro…

LegoExoMars2020model

Il rover, oltre a dover dolcemente esser depositato sulla superficie marziana (compito non banale, ma che ci è già riuscito un certo numero di volte anche con metodi diversi), dovrà poi essere guidato a distanza dalla sonda che rimarrà in orbita. Le simulazioni di guida del rover e delle operazioni di telecomunicazioni remote dalla sonda sono al momento in fase di test … proprio sul modellino Lego. Con tanto di scenari e rocce marziane anche essere rigorosamente riprodotte in mattoncini.

A parte l’aspetto ludico della questione (e tutta la mia invidia per chi fa come lavoro “costruire modelli Lego funzionanti di rover e sonde spaziali”) non è affatto un compito facile:

team has no knowledge of the lander’s precise placing but must work with the limited camera views and sensor data the rover and lander sends back to them, with results received and telecommands sent during a limited set of communication passes.

Questo si che si chiama lavoro!

WU

PS. Per la cronaca, la missione in questione, Exomars H2020, depositerà sulla superficie marziana, oltre il nostro rover (FORSE non fatto di Lego) anche un modulo di superficie russo. Dopo nove mesi di viaggio la missione utilizzerà sia il rover che la “base marziana” per … cercare tracce di vita (e che novità!). Ci manca solo che ci aggiungiamo anche i droni (e non lo dico a caso)…

 

Annunci