Tag: IERS

Leap second, leap!

La cosa geniale (per menti piccole come la mia) è che il riferimento mondiale del tempo non coincide con quello che percepiamo. Mi spiego meglio. Un giorno è fatto da 24 ore di 60 min e 60 sec; quindi il secondo è 1/86400 della durata di un giorno (solare medio).

Giusto? No.Il secondo è, molto intuitivamente, “la durata di 9 192 631 770 periodi della radiazione corrispondente alla transizione tra due livelli iperfini, da (F=4, MF=0) a (F=3, MF=0), dello stato fondamentale dell’atomo di cesio-133” (da qui).

La cosa non è ovviamente cosi semplice e sono state fatte molteplici relazioni e correzioni dell’unità di misura del tempo con la rotazione della Terra, ma il punto è che per come intendiamo oggigiorno il tempo, se la Terra rallenta dobbiamo (cioè non ciascuno di noi, ma abbiamo addirittura un ente, e ti pareva!, che fa questo, lo IERS) correggere gli orologi atomici (oggettini che tengono il conto del tempo universale coordinato, progettati per sbagliare di un secondo su 300 milioni di anni, mica male!) per tenerne conto. E poiché la Terra rallenta costantemente, principalmente a causa dell’attrazione della nostra Luna, circa ogni 18 mesi, si rende necessario inserire il secondo intercalare (lo facciamo dal 1972; di certo la Terra rallenta da ben prima, ma ce ne siamo fatti una ragione…).

Ed indovinate quando verrà aggiunto un secondo in piu? Oggi, il 30.06.15 (convenzionalmente il secondo errante viene introdotto o il 30.06 o il 31.12): il giorno da 86401 secondi! Per ben la 26ma volta! In principio potrebbe esistere anche il giorno di 86399 secondi nel caso in cui vi fosse un’accelerazione della rotazione terrestre anche se tale eventualità non si è ancora mai verificata.

La cosa per noi umani (fortunatamente ancora abbastanza flessibili da ammortizzare il colpo) è di marginale interesse, ma parlando di Mr. Internet e sistemi operativi la cosa è un grosso problema (al pari del non-problema del millenum bug…) tant’è che Google dividerà il secondo in millisecondi che spalmerà nelle 24 ore di oggi per trovarsi con noi al primo Luglio (ce ne accorgeremo di sciuro…).

Grazie convenzione, ho ben un secondo in più da dedicare a scrivere fesserie su questo blog.

WU

PS. Abbiamo “perso” 26 secondi in 25 anni, se avessimo scelto di non spalmarli qui e li tra soli 3574 anni avremmo avuto un giorno con ben un’ora regalata! … e poche illazioni su come l’avremmo spesa.

Annunci