Tag: hurricane

Viva viva lo stereotipo

ah ah ah. Davvero non ci posso credere. Ma sono io che ragiono male o a me non verrebbe mai in mente di sottovalutare/sopravvalutare un uragano solo perchè il suo nome è maschile o femminile?! Gli uragani Belle e Cindy dovevano per forza essere meno violenti?!

Qui: “Gli uragani con un nome femminile sono infatti percepiti come più deboli e meno violenti, per cui le persone sono meno inclini a seguire le misure precauzionali e le direttive di evacuamento.”

Aghhhh, hanno fatto anche un esperimento per confermare questo pregiusizio. 1300 cavie per valutare in base al nome ed a qualche altro fattore la pericolosità di ipotetici uragani. “E’ risultato che in tutti gli scenari gli uragani dal nome femminile inducevano un livello di allarme più basso, e in particolare una minore disponibilità all’evacuazione, rispetto agli uragani con nome maschile. Questa tendenza, inoltre, è apparsa altrettanto forte sia nelle donne sia negli uomini.”

Allora è veramente la fine. Non credo possiamo più tornare ad essere una società civile, ammesso che lo siamo mai stati.

E poi che vuol dire? Ci sono tonnellate di esempi in cui sono le donne ad essere quelle da temere (ed infatti, sempre dallo stesso articolo: “Gli uragani a cui è stato assegnato un nome femminile provocano un numero di vittime molto più grande rispetto agli uragani di pari intensità ma che hanno un nome maschile.”).

Fermo restando che la vera genialità rimane quella di farsi pagare per studiare e pubblicare cose del genere: “Female hurricanes are deadlier than male hurricanes“.

Fattori sociali che influiscono sui disastri naturali. Porca p**@*@##. Ma la gente cosa ha nel cervello. Se ti dico che la mia Colt si chiama Linda allora non scapperai mica! E’ che l’ho chiamata Bruto, per questo ho sbagliato.

WU

PS. E c’è anche l’aggravante. Fino alla fine degli anni settanta agli uragani erano dati solo nomi femminili poiché questi ben si adattavano alla natura imprevedibile delle tempeste… E che dire, chi ben inizia è già a metà dell’opera.