Tag: bees

Imparare dai calabroni

Personalmente (e credo che la cosa si applichi a più di qualcuno) ho tanto da imparare, un po’ da chiunque, bestie comprese.

Prendiamo i calabroni, ad esempio. Chi di voi non si è mai chiesto che capacità intellettuali avessero? Chi non ha mai pensato di affidare a loro qualche fantastico compito (stile scimmia nell’ex URSS) per mettere alla prova i loro neuroni e le loro capacità?

Beh, il risultato di questo fantastico studio (si, qualcuno lo ha veramente fatto… “che lavoro fai?” “Alleno calabroni per i mondiali di matematica”) è che nonostante un cervello abbastanza piccolo di dimensioni sono esseri scaltrissimi.

So in the new study, Loukola and colleagues made the bees forage for sugar water by moving a small, yellow ball to a specific target (as in the video above)—something far removed from what the insects do in the wild. The scientists first trained the bees to know that the ball had to be in a target location in order to yield sugar water. Then each insect was shown three yellow balls placed at varying distances from the target. Some bees watched a previously trained bee move the farthest ball to the target and get a reward. Other bees watched a “ghost”—a magnet beneath the platform—move the farthest ball. And a third group didn’t see a demonstration; they simply found the ball already at the target with the reward.

Ottimizzano le situazioni, capiscono lo scopo di un’attività, aggirano eventuali ostacoli, si sanno orientare nello spazio, sanno utilizzare piccoli strumenti, e via dicendo. Possiamo tranquillamente illazionare una specie di cultura ed emozioni; le basi ci sono e (per il momento) loro non ci contraddicono. Maestri del problem solving che passerebbero brillantemente ogni colloquio lavorativo.

Spostare palline, non è esattamente come risolvere equazioni differenziali, ma facendo le debite proporzioni (di certo consumano ed inquinano meno di noi) non sono messi male. Cercherò di ricordarmelo nella prossima lotta che ingaggerò con uno di loro.

WU

Annunci