Categoria: venerableguests

Egg Freezing (by Farinca)

Rivoluzione femminile o schiavitù?

Piccolo preambolo sulla nuova moda che viene dagli Stati Uniti ma sta prendendo piede anche in Europa: congelare gli ovociti da giovani per diventare mamme quando si è pronte. Eh quando si è pronte?

Negli Stati Uniti è diventato così di moda da diventare regalo delle mamme per le figlie che si iscrivono al college. In Italia già alcuni centri lo propongono: ciclo breve (circa 2 settimane) senza effetti collaterali, costo contenuto (circa 2.000 euro).

Ovviamente domande e dubbi sorgono con una certa spontaneità sull’argomento, falsi miti e moralismi seguono a ruota.

Ma siamo davvero sicuri (o più che altro sicure), di poter “congelare il tempo”? Perché in effetti è di questo che si tratta, di congelare non solo i nostri ovuli, ma la nostra mente i nostri ormoni e la fisiologia che ci vorrebbe madri in un età consona almeno per veder crescere i nostri figli, seguirli, sostenerli e goderci i loro traguardi essendo ancora piene di energia.

La natura umana è indiscutibilmente conservativa e la fisiologia ci da conferme di questo, la menopausa che naturalmente avviene a 50 anni circa e che dai 40 anni in su procreare diventa sempre più difficile e pericoloso ci dovrebbe far riflettere …

Ma ha davvero senso compiere un atto medico (tra farmaci per la stimolazione dei follicoli, prelievo in anestesia e contorno di ecografie ed esami vari) senza che una patologia davvero ci tolga il sogno della maternità?

In nome di quale bene superiore siamo disposte a posticipare (di non si sa bene quando) la nostra scelta? Carriera? Studio? Vita privata? La nostra libertà? Qui si sta discutendo di rinunciare a goderci le piccole creature che potremmo mettere al mondo. I figli sono indubbiamente una spugna che assorbe energie e preoccupazioni e sarebbe tra il folle e l’ammirevole pensare che la nostra predisposizione a tutto questo sia identica a 30 come a 45 anni!

La meraviglia del genere umano è che non siamo tutti uguali e l’errore più grande del genere umano è che aspiriamo a conformaci ad un unico prototipo: Donna in forma, in carriera, colta, indipendente e senza impedimenti, ove in effetti il pancione, le smagliature le nausee e assentarsi per mesi dal lavoro è un binario tutt’altro che parallelo! Non tutte le donne sono “portate” per diventare madri e vivono serenamente la loro scelta, altre invece sono madri con naturalezza anche di 10 figli. Non è questo che ci rende straordinari e diversi da tutti gli altri mammiferi?

Perché allora congelare il nostro tempo? E’ vero gli ovuli congelati a 25/30 anni avranno una vitalità e una possibilità di svilupparsi in embrione molto maggiore di ovuli di 40/45 anni, ma se i nostri ovuli sono “freschi e giovani” noi di certo lo saremo molto meno, lo saranno i nostri tessuti i nostri organi, ma soprattutto lo saranno i nostri pensieri.

Ci vuole un pizzico di follia e di incoscienza per generare una vita oggi, ma è proprio da questo che nascono le cose migliori.

E allora mi verrebbe da pensare che basterebbe un sistema sociale che tuteli le donne e i figli, che aiuti le famiglie, per approcciarsi alla maternità/paternità con serenità ed entusiasmo e no con la sola statica consapevolezze che sia il momento giusto.

Voglio ancora illudermi di vivere in un mondo in cui i figli sono un risorsa e non un impedimento.

Farinca

PS. Nella categoria venerableguests raccolgo tutti i contributi di altri autori che hanno acconsentito a rendere questo blog un o più serio e open-mind di quanto i miei vaneggiamenti mi consentano.

Di tali contributi il firmatario detiene tutti i diritti/doveri.

WU (in formato host and moderator)