Chi lascia la strada vecchia…

“Sir, la vedo preoccupato”
“Sono a un bivio della mia vita, Lloyd”
“E questo la preoccupa, sir?”
“Lo sai come si dice, Lloyd. Chi lascia la strada vecchia per la nuova…”
“Ha la fortuna di potersi mettere alla prova, sir”
“La frase non finiva così, Lloyd”
“Ma è così che inizia una nuova storia, sir”
“Credo di aver colto la morale, Lloyd”
“Molto bene, sir. Molto bene”

Ah, Lloyd (qui), fosse così facile.

Quante volte ho (abbiamo, ardisco) pensato di essere ad un bivio, e quante volte forse lo sono stato, quante volte puntualmente ho tirato dritto.

Certamente la “sicurezza” della strada vecchia è un deterrente e sicuramente l’essere umano è portato a vedere tutti i vantaggi di un certo status quo solo (o principalmente) quando si trova nel momento di dover cambiare. Come se cambiare significasse sempre abbandonare tutto quanto si ha. Come se ci tremasse la terra sotto i piedi nel momento in cui dobbiamo fare il prossimo passo. Ci crogioliamo nella nostra insoddisfazione finché ci da da mangiare (inteso in senso lato).

Non ambisco a trovare soluzioni e non cerco più giustificazioni, il mio approccio in questi casi è diventato alquanto semplice: costringermi a pensare solo ai vantaggi del cambiamento e confrontarli con i vantaggi della situazione attuale. Tutti i contro vanno valutati in un secondo momento.

Non risolve, non funziona (sempre), aiuta (a volte).

WU

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...