Bottiglie anti-goccia

A me il cerchio rosso sulla tovaglia piace. Si, quello che faccio sempre quando verso un po’ di vino ed immancabilmente il prezioso liquido cola sul bordo della bottiglia fino a raggiungere l’immacolata (la prima volta) tovaglia. Ok, ok, un po’ poetico per dire che è quantomeno difficile evitare il gocciolamento del liquido (concentriamoci sul vino) durante il versamento dalla bottiglia.

Ci sono fantastici accessori (che fanno tanto chic) e/o ci sono tovaglioli appositamente nati per pulire bocce e colli (di bottiglia). Ma un’altra soluzione, molto più scientifica e geniale è quello di rivedere la forma stessa del collo della bottiglia.

E’ una ricerca, pluriennale, di una università pubblica del Massachusetts (non del MIT, per una volta) che si concentra esattamente sul ridisegno del collo della bottiglia per evitare il percolamento del liquido durante e dopo il versamento.

Subito sopra l’anello della parte alta della bottiglia, è infatti sufficiente incidere un piccolo solco di 2mm di spessore ed 1mm di profondità per interporre una barriera al vino. Il liquido, infatti, per tensione superficiale tende a rimanere attaccato al vetro ed è proprio la piccola incisione a creare una barriera a questo attaccamento; il vino non ce la fa a risalire dall’incavo e si stacca dalla bottiglia evitando di scorrere sul fianco (fino alla solita, immacolata, tovaglia).

Remember that when you pour a full or nearly-full bottle of wine, you hold it at a slightly upward angle in relation to the glass. For a drop of wine to make it across Perlman’s groove, it would have to travel up inside the groove against the force of gravity or have enough momentum to jump from one side of the groove to the other. After many tests, Perlman found the perfect width, roughly 2 millimeters, and depth, roughly 1 millimeter, for the groove so that the wine stream can’t get passed it.

La soluzione è particolarmente interessante perchè parte dall’idea di non introdurre orpelli e costi addizionali di produzione, ma semplicemente modificare la sagoma stessa delle bottiglie onde evitare la tipica goccia.

Perlman studied slow-motion videos of wine being poured. He observed first that drippage was most extreme when a bottle was full or close to it. He also saw that a stream of wine tends to curl backward over the lip and run down the side of the glass bottle because glass is hydrophilic, meaning it attracts water.

L’idea mi piace, ma avere anche la riga rossa sull’etichetta ed il cerchio sulla tovaglia mi paiono tanto simboli della bottiglia di vino stessa (e del momento conviviale a cui la associo).

WU

PS. Il tipo pare un inventore provetto con 100 patents (e questo sarà il prossimo) ed un sacco di roba che bolle in pentola…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...