Gerione

Non mi chiedete ne come ne perché. Quando: stanotte. Chi: Gerione.

Una specie di mostro gigantesco con due sole enormi gambe e che dal bacino in su si biforca in tre busti con sei braccia e tre teste. Re dell’isola di Eritea e guardiano, assieme e al pastore Euritrione ed al cane bicefalo Orto, di bellissime giovenche rosse. Muore a mezzo di dardi avvelenati per mano di Eracle, nella sua decima fatica, che gli sottrae anche le pregiate giovenche.

Tre, dal busto in su. Mi è venuto in mente dato che si parla di solito di doppia faccia, personalità duale, gemini bifronte e metafore del genere che paiono lasciar intravedere un solo lato nascosto della natura umana. Probabilmente il mito di Gerione non rende ancora giustizia a tutte le maschere che indossiamo, ma siamo un po’ più vicini alla verità.

E poi non era tre il numero perfetto?

WU

PS. Per amor di cronaca è leggermente diverso il Gerione dantesco: mostro demoniaco dal volto umano, zampe di leone, corpo di serpente e coda di scorpione. Ancora più inquietante, ma non è ciò che avevo in mente.

Annunci

Un pensiero su “Gerione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...