Un cavallo senza nome

Ero in viaggio, in viaggio per guardare tutta la mia vita, prima di poterla riscoprire. Ed ho visto attorno a me alberi, uccelli, ogni genere di cose. Rocce, sassi e montagne. Si, sono partito da li.

Ho incontrato una mosca, non dimenticherò mai il suo ronzio nel cielo teso e senza nuvole. Una mosca è la prima cosa che mi colpisce nel viaggio alla ricerca di me stesso. Ma il terreno sotto di me era arido, non so perché nel viaggio dentro la mia vita il terreno era arido. Ed anche il clima: caldo e torrido. Io stesso mi sentivo arso, ma in compenso sentivo l’aria attorno a me piena di suoni.

Mi trovai ad attraversare il deserto. Il deserto della mia vita. Lontano dalla pioggia mi sentivo bene, in pace con me stesso, potevo ricordare il mio nome perché non vi era nessuno che mi causava dolore e perché il mio cavallo non ne aveva, neanche lui.

Due giorni di sole del deserto per abbronzarmi. Tre giorni per divertirmi guardando letti di fiumi arsi che mi raccontavano storie di quando scorrevano. Ma il fiume mi ha rattristato, sembrava morto. Preferivo l’arido deserto, ma guardavo il letto del fiume.

Nove giorni, sono passati nove giorni. Ho lasciato che il mio cavallo senza nome corresse libero. Il deserto era diventato oceano. Vedevo di nuovo alberi, uccelli, rocce, ogni genere di cose. Mai come allora l’oceano stesso mi è sembrato un deserto. Un deserto non arido, ma sommerso. Travestito. Proprio come il cuore fatto di terra che giace sotto i travestimenti delle città e la scorza dell’uomo che nasconde l’amore che non sa dare.

Ho attraversato il deserto, il mio deserto, su un cavallo senza nome. Mi sentivo bene.

WU

PS. L’avete riconosciuta, vero? Personalissima e non letteraria interpretazione di questa canzone (bella, ma a dire il vero neanche proprio in linea con i miei gusti musicali, ammesso che io stesso sappia quali siano) che da stamane non riesco a togliermi dalla test (ce l’avete presente quella fastidiosa sensazione che iniziate a fischiettare anche davanti al vostro capo, no?!).

Annunci

3 pensieri su “Un cavallo senza nome

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...