Ridda

[…] Ma non appena l’uscio di spalancò e gli occhi di mio padre comparvero per quelle stanze ingombre, popolate dal disordine e dalla confusione di oggetti mai finiti e strani, egli sentì dentro di se il conforto di qualcosa che non conosceva compiutamente, ma che gli era senz’altro familiare. Mentre Attilio e Tonio si occupavano di illustrare a mia nonna la situazione dei loro crediti per avere l’autorizzazione alla vendita della sua vita, lui se ne andò in giro ad osservare gli insoliti macchinari, a cercare di comprendere il senso e l’uso, a entusiasmarsi per quella ridda di meccanismi, cose, oggetti, impianti che nel loro intreccio inestricabile gli ricordano i misteri delle annodature e le imprevedibili combinazioni con le quali è possibile imbrigliare la realtà. [Ugo Cesarelli, Un mare di Nulla]

Un pezzo bellissimo, uno stralcio di che mi trasporta in una realtà colorata in bianco e nero fatta di inusitati scenari e situazioni che mi sembrano solo parzialmente esasperare il nostro oggi.

Non ho letto il libro (e conto di farlo), ma volete sapere come mi ci sono imbattuto? Ridda? Ridda?

Altra parola (bellissima) sbucata fuori dalle pieghe della storia e che fatica a competere con barbarismi, neologismi e blog sgrammaticati come questo. Avete presente un movimento disordinato di cose, persone, suoni, etc.? Un turbinio di colori, ad esempio. Beh, è una ridda. Ridda di voci, ridda di oggetti, ridda degli affari, ridda di auguri, ridda di dicerie, e via dicendo. Movimento confuso, agitato e convulso. Cioè… una baraonda 😉 .

Torno alla mia ridda di inutili impegni quotidiani. Ed uso il termine con voluta accezione ironica e non di caos allegro e festoso (accezione originale del termine).

WU

PS. Per amor di cronaca (come se fosse un blog serio ed esaustivo), Ridda ha anche altre accezioni.

Dicesi di danza tradizionale italiana in cui si gira in tondo tenendosi per mano (una specie di girotondo??). Dicesi anche dell’apostasia (abbandono) dell’islam, punibile, neanche a dirlo, con la pena di morte.

Annunci

Un pensiero su “Ridda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...