Gravitazionali o di gravità?

In questi giorni abbiamo fatto un’indigestione. Anche coloro che credevano che la gravità fosse una caratteristica propria delle mele avevano sulla bocca la parole “onde gravitazionali”.

Non c’è che dire, l’annuncio è stato indubbiamente scioccante. Una nuova era per la fisica. E via dicendo (incluso l’odor di Nobel). Io stesso sono stato più volte sul punto di scrivere un post a riguardo, ma mi sono morso la lingua (e legato le mani) per evitare di aumentare il noise in rete che si è agitato circa la (clamorosa) scoperta.

Eppur qualche parola voglio spenderla, ma più che altro vorrei alzare un piccolo warning lessicale. Non che io sia un purista linguistico, non che io sia un divulgatore scientifico, non che io sia uno scienziato (non che io sia nulla), ma sono in buona compagnia… In quanto ad imprecisioni, inesattezze e sommarietà su questo argomento (e molto spesso su argomenti scientifici) si ha di che divertirsi.

Allora: onde gravitazionali ed onde di gravità NON sono sinonimi (ed IMHO lo sono diventati a seguito del bisogno di compattezza che i media/social/telegrammi ci hanno imposto).

Le onde gravitazionali sono quell’increspatura dello spazio-tempo per la quale stiamo gioendo. In pratica abbiamo osservato ciò che Mr. Einstein aveva predetto un secolo fa. Onde che si propagano nello spazio tempo (come il classico paragone del sasso nello stagno) a seguito di perturbazioni indotte da corpi molto massicci.

Quelle che abbiamo visto sono state generate da una collisione tra due dinosauri del passato (1.3 miliardi di anni) che, sotto forma di buchi neri, pesavano ben 29+36 masse solari. Il loro tango si è concluso con la fusione e la nascita di un singolo nuovo buco nero di “sole” 62 masse solari. Le 3 masse “mancanti” sono state appunto perse in onde gravitazionali che noi (grazie ad indubbi progressi ingegneristici frutto di decenni di studi ed invenzioni) abbiamo avuto il piacere di osservare a completamento della teoria della relatività generale.

(Ecco, ho parlato un po anche io di onde gravitazionali e mi sono sfogato…).

ondegravitazionali.png

Le onde di gravità (o onde gravitazionali atmosferiche), sono una cosa completamente diversa. Più terrena, alla nostra portata e di certo già osservata da secoli. Oscillazioni atmosferiche (sugli oceani più di frequente) con periodi che vanno dalle decine di minuti al giorno che causano caratteristiche increspature nelle nubi (una di quelle viste mozzafiato delle quali godiamo guardando dal finestrino dell’aereo). In realtà è il contrasto fra i movimenti ascendenti e discendenti dell’aria nell’atmosfera. I moti convettivi dell’atmosfera spingono l’aria che si infrange contro i rilievi, questa tenderebbe a salire, ma salendo si raffredda, diminuisce la sua densità e tende nuovamente a scendere. Ciclo continuo che plasma di conseguenza le nubi che ne sono alla mercè.

Tali onde garantiscono il trasferimento di energia e sostanze chimiche tra i vari strati dell’atmosfera, influenzano la circolazione dei venti, le temperature, la composizione dell’aria, turbolenze e via dicendo.

ondegravita.png

Quindi, riassumendo, gravitazionali e gravità sono tendenzialmente sinonimi, ma non se si parla di onde. Nel primo caso stiamo parlando dei confini della fisica conosciuta e di qualcosa di praticamente inafferrabile, nel secondo caso, invece, ci stiamo riferendo alla forma ed i movimenti delle nubi che abbiamo sopra la testa. Nel primo caso abbiamo qualcosa di esteso a tutto l’universo, eppur effimero, nel secondo caso, qualcosa di locale e ben identificabile.

WU

PS. E se vogliamo essere ancora più filosofi: mentre le onde gravitazionali influenzano quelle di gravità non è vero il viceversa.

Annunci

2 pensieri su “Gravitazionali o di gravità?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...