Grand Prismatic Spring

Ci sono cose al mondo che meritano decisamente di essere viste. Ci sono cose per le quali non è sufficiente una foto fatta da amici o parenti ne una vista su Goolge Maps. Ci sono cose che non vedrò mai, ce ne sono (tante, spero) che vedrò.

Il Grand Prismatic Spring (il cui acronimo sarebbe ironicamente GPS…) è uno di quei posti che mi attirano, decisamente. Dove la natura ti dimostra quanto sei piccolo e lo fa anche con una eleganza particolare così da rendere bellissimo uno dei posti potenzialmente più pericolosi al mondo.

Sto parlando della più grande sorgente d’acqua calda (ove acqua dal sottosuolo emerge in superficie senza trovare impedimenti, come invece accade nei geyser) degli Stati Uniti. Yellowstone, Wyoming, parte del Midway Geyser Basin. Una pozzanghera di acqua calda di 110 metri di diametro e 40 di profondità con acqua ad una temperatura che va dai circa 90°C (al centro) fino a 70°C (sui bordi).

Per me ciò sarebbe già sufficiente, poi ci mettete anche che la pozza è in realtà un caleidoscopio di colori (dal quale il nome) causato da varie popolazioni di batteri pigmentati che vivono sulle sponde di questo bell’ambiente. Si va dal verde al rosso in base all’abbondanza di clorofilla o di carotenoidi  regolata dalla temperatura dell’acqua. Rosso-Arancione in estate, verde scuro in inverno. Il tutto con un bell’occhio blu nel centro ove la temperatura è troppo alta per questi batteri.

Una specie di matriosca concentrica dove ogni cerchio è una diversa temperatura, quindi un diverso tipo di batterio, quindi un diverso colore. Mica male, e sotto qualche foto pubblica in rete per far aumentare l’appetito (le ho solo messe insieme, non ho certo ritoccato i colori!).

grandprismaticspring

Come sempre non è una recezione turistica, ma a volte madre natura si supera proprio… Uni di quei posti da attacco d’arte, tipo questo di Ferdinand Hayden(leader della spedizione che ha ufficialmente scoperto il bacino nel 1871):

Nothing ever conceived by human art could equal the peculiar vividness and delicacy of color of these remarkable prismatic springs. Life becomes a privilege and a blessing after one has seen and thoroughly felt these incomparable types of nature’s cunning skill

WU

PS. Nonostante la sua bellezza, non è (ahimè) la sorgente d’acqua calda più grande al mondo. Anzi, per estensione è la terza dopo il neozelandese Frying Pan Lake (che si dia il caso sia bello pieno di acqua acida a 50-60°C), ed il Boiling Lake (laghetto di 61×76 m ad 82-92°C) della Repubblica Dominicana. Decisamente meno colorati…

Annunci

Un pensiero su “Grand Prismatic Spring

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...